Ronzan Fornace Ceramiche Torino (Torino 1939 – 2001)

La storia della manifattura risulta particolarmente complessa in considerazione della produzione famigliare che si instaura a Bassano del Grappa. Giovanni Ronzan viene assunto dalla Lenci alla fine degli anni Venti con la qualifica di pittore. Ben presto è autore di alcuni modelli che sigla con un fiorellino a tre petali nero posto accanto al marchio Lenci. Con i fratelli Giuseppe e Tina, anch’essi dipendenti alla Lenci, nel 1939 fondano una manifattura autonoma con l’amico Cecchetto Giovanni Battista. La ditta Ceramiche Ronzan si colloca in Via Villarbasse 20 a Torino. La produzione si ferma per la guerra nel 1942 e la fornace si trasferisce in blocco a Bassano dove continua l’attività con modelli similari, marcati GRonzan Italy. Dopo il 1949 Giovanni ritorna a Torino da solo con la ragione sociale Ceramiche Originali di Giovanni Ronzan. I modelli sono numerosi e soprattuto a carattere religioso. Nel 1955 assorbe la ditta Berard di Milano specializzata in animali veristi e nel 1957 la Keramos di De Stefanis, con un repertorio di soggetti sacri tipo angioletti e Madonne. Nel 1968 per motivi di salute Giovanni lascia l’attività al fratello Antonio che poi nel 1985 lascia a sua volta ai figli Giuditta e Pietro che assumono la ragione sociale di Ceramica d’Arte Religiosa di Ronzan P & C. Nel 2001 con la morte di Pietro l’attività cessa del tutto con la dispersione dei modelli originali.

Opere di questo artista: